Home » Women for Women Italy

Women for Women Italy

La condizione della donna in Europa e in alcuni paesi del mondo

La Modernità è compatibile con la Tradizione?

“Qualunque donna che sappia mandare avanti una casa è sulla buona strada per capire le difficoltà nel mandare avanti un paese”.  
Margareth Thatcher

Il raggiungimento dell’uguaglianza fra i generi si concretizza attraverso quattro pilastri fondamentali: riequilibrio dello svantaggio; contrasto dei pregiudizi, umiliazione e violenza. Le strutture sociali ed istituzionali sono chiamate ad impegnarsi per facilitare l’inclusione sociale e la parità di genere. Questo spazio, tenta di mettere in luce i quattro pilastri, ed incoraggia ad avviare una coscienza critica per informare quali siano le migliori opportunità di lavoro in condizioni di libertà, equità, sicurezza e dignità umana. Il Lavoro dignitoso corrisponde alla promozione dei propri diritti; protezione sociale e dialogo sociale. Le donne, che per effetto della globalizzazione, sono artefici di cambiamenti strutturali sul mercato del lavoro, sono altresì guida di importanti segmenti nelle economie mondiali. Nonostante ciò per effetto della globalizzazione emergono lati oscuri che favoriscono il proliferare di modalità flessibili di lavoro, fuori dalla portata del diritto e della protezione sociale, caratterizzando bassi livelli di reddito ed alti livelli di insicurezza. Le donne colpite da queste stratificazioni sociali sono anche oggetto di pesanti segregazioni occupazionali perché impiegate in numerosi settori scarsamente tutelati e protetti.

Per rispondere alla sfida della mondializzazione dell’economia e delle sue conseguenze negative sulle lavoratrici, il movimento sindacale può agire a livelli diversi. Essere in grado di ascoltare e capire le preoccupazioni delle lavoratrici è essenziale. Un ascolto che può tradursi concretamente, sostenendo le realizzazioni e i progetti che, sempre più donne cercano di portare a buon fine. È quindi compito del movimento sindacale lavorare affinché vengano migliorate ed applicate dai vari governi. Pensare a dei meccanismi societari nuovi, compensatori delle attuali carenze e debolezze dell’istituzione significa adeguarsi ai mutamenti avvenuti a livello macro – sociale. Il che impone una ridefinizione dei ruoli al suo interno, tale da consentire l’autorealizzazione nel lavoro per la donna che decida di svolgere un lavoro extradomestico ma anche di realizzarsi attraverso la gratificazione emotiva della maternità.

Cristina Montagni

Categorie

Da non perdere: Women for Women Italy

Donne 4.0: la sfida vincente delle donne nell’era delle reti e dello smart working

Donne 4.0: la sfida vincente delle donne nell’era delle reti e dello smart working

Le donne per decidere devono contare nei processi decisionali. Nelle istituzioni sono sottorappresentate, e nel contratto di governo addirittura eliminate, se ne parla solo in termini di mamme o pensionate, non esiste mai la relazione donne-lavoro.

DONNE 4.0. Position Paper Conferenza Annuale di Confassociazioni

DONNE 4.0. Position Paper Conferenza Annuale di Confassociazioni

Sottovalutare il ruolo di cambiamento del mondo femminile nell’era delle reti rischia di minare l’equilibrio del sistema socio-economico, di welfare e di equità inter-generazionale.

Ricominciare da cinquanta

Ricominciare da cinquanta

La menopausa è un momento fisiologico della vita della donna che coincide con il termine della fertilità, spesso vissuta come problematica. Le donne si trovano a vivere un periodo fisiologico segnato da una situazione ormonale le cui conseguenze possono impattare sulla qualità della vita e sulla condizione di salute.

Il mercato del lavoro e le donne

Il mercato del lavoro e le donne

Il Ministero del Lavoro al Forum PA 2018 ha affrontato temi legati alle donne nella conciliazione vita-lavoro, maternità e dimissioni volontarie delle lavoratrici.

“Fondazione con il Sud” e impresa sociale “Con i bambini” contro la povertà educativa

“Fondazione con il Sud” e impresa sociale “Con i bambini” contro la povertà educativa

Per favorire lo sviluppo del Mezzogiorno e contrastare il fenomeno della povertà educativa minorile occorre fare squadra e rafforzare i percorsi di coesione sociale, valorizzando le esperienze e le buone pratiche facendo rete.

L’altra dimensione del management che non concilia lavoro e famiglia

L’altra dimensione del management che non concilia lavoro e famiglia

Cambiare la cultura aziendale per agevolare le donne nel mondo del lavoro facilitandone la carriera fino alle posizioni apicali, sono le politiche necessarie per sviluppare un ecosistema sociale ed economico sostenibile, competitivo ed equo.

Terzo Piano d’Azione Nazionale dell’Italia: Donne, Pace e Sicurezza

Terzo Piano d’Azione Nazionale dell’Italia: Donne, Pace e Sicurezza

L’Italia sin dall’adozione della Risoluzione del Consiglio di Sicurezza 1325(2000), ha sostenuto l’Agenda delle Nazioni Unite 2016 – 2019 su “Donne, Pace e Sicurezza”

Festival dello Sviluppo Sostenibile. L’Italia nel 2030 e 17 obiettivi dell’Agenda Onu 2030

Festival dello Sviluppo Sostenibile. L’Italia nel 2030 e 17 obiettivi dell’Agenda Onu 2030

“Senza di te lo sviluppo sostenibile non c’è”. Slogan che ha aperto la II edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, suscitando riflessioni sui 17 obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: