Home » Carta Pari Opportunità

Carta Pari Opportunità

Archivi

La Carta delle Pari Opportunità e l’Uguaglianza sul lavoro, nasce in Italia il 5 ottobre 2009 sull’onda del successo delle iniziative francese e tedesca. Una dichiarazione di intenti, sottoscritta dalle imprese di tutte le dimensioni, per diffondere una cultura aziendale ed incentivare ad una politica inclusiva, libera da discriminazioni e pregiudizi, valorizzando i talenti nel rispetto delle diversità. carta-delle-pari-opportunita-e-lavoroL’impresa, adottando la Carta, contribuisce alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro, genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa, orientamento sessuale e si impegna a valorizzare le diversità all’interno dell’organizzazione aziendale, con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna. Oggi aderiscono alla Carta circa 700 imprese e Pubbliche Amministrazioni che impiegano oltre 700.000 lavoratori con una rete capillare su territorio italiano mediante la costituzione di tavoli Regionali.

Gli obiettivi della Carta:

  1. definire e attuare politiche aziendali che coinvolgano tutti i livelli dell’organizzazione nel rispetto del principio della pari dignità e trattamento sul lavoro;
  2. individuare funzioni aziendali alle quali attribuire chiare responsabilità in materia di pari opportunità;
  3. superare gli stereotipi di genere, attraverso politiche aziendali di formazione e sensibilizzazione, anche promuovendo i percorsi di carriera;
  4. integrare il principio di parità di trattamento nei processi che regolano tutte le fasi della vita professionale e della valorizzazione delle risorse umane, affinché le decisioni relative ad assunzione, formazione e sviluppo di carriera vengano prese in base alle competenze, all’esperienza, al potenziale professionale delle persone;
  5. sensibilizzare e formare tutti i livelli dell’organizzazione sul valore della diversità e sulle modalità di gestione delle stesse;
  6. monitorare periodicamente l’andamento delle pari opportunità e valutarne l’impatto delle buone pratiche;
  7. individuare e fornire al personale strumenti interni a garanzia della effettiva tutela della parità di trattamento;
  8. fornire strumenti concreti per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro favorendo l’incontro tra domanda e offerta di flessibilità aziendale e delle persone, anche con adeguate politiche aziendali e contrattuali, in collaborazione con il territorio e la convenzione con i servizi pubblici e privati integrati assicurando una formazione adeguata al rientro dei congedi parentali;
  9. comunicare al personale l’impegno assunto a favore di una cultura aziendale della pari opportunità, informandolo sui progetti intrapresi e sui risultati pratici conseguiti;
  10. promuovere la visibilità esterna dell’impegno aziendale, dando testimonianza delle politiche adottate e dei progressi ottenuti in un’ottica di comunità realmente solidale e responsabile.
Per aderire alla CARTA PER LE PARI OPPORTUNITÀ E L’UGUAGLIANZA SUL LAVORO è necessario compilare i moduli reperibili ai seguenti link nella versione delle imprese e delle pubbliche amministrazioni:
Carta Pari Opportunità-Modulo di adesione per le imprese
Carta Pari Opportunità-Modulo di adesione Pubbliche Amministrazioni
La CARTA firmata dovrà essere inviata a: Segreteria Organizzativa della Carta per le Pari Opportunità Fondazione Sodalitas, Via Pantano 2-20122 Milano (MI)
womenforwomenitaly
Follow Women for Women Italy on WordPress.com


Magazine di approfondimento su temi che ruotano intorno al mondo femminile: formazione, diritti umani, lavoro, salute, anti-violenza e impresa donna.

Cristina Montagni
Journalist & press office manager

Categorie

Da non perdere: Women for Women Italy

“Un Domani Possibile”, bando per includere i minori stranieri soli in Italia

“Un Domani Possibile”, bando per includere i minori stranieri soli in Italia

“Un domani possibile”, l’ottavo bando dell’associazione Con i Bambini, rinnova l’impegno a favorire l’inclusione dei minori e dei giovani migranti arrivati soli nel nostro Paese. Realizzato con “Never Alone – Per un domani possibile”, si inserisce nell’accordo quadro del European Programme for Integration and Migration.

Intervista a David Lazzari, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi

Intervista a David Lazzari, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi

Il Covid-19 può considerarsi una “emergenza psicologica” che ha messo alla prova gli italiani. Women for Women Italy intervista David Lazzari, presidente dell’Ordine degli Psicologi, già presidente della Società Italiana Psico Neuro Endocrino Immunologia

Donne in Campo. Il decreto del ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a sostegno del lavoro femminile in agricoltura

Donne in Campo. Il decreto del ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a sostegno del lavoro femminile in agricoltura

Il decreto “Donne in Campo”, approvato a giugno dalla Conferenza Stato Regioni è stata approvata una misura per valorizzare il ruolo delle donne in agricoltura. Il decreto entra in legge di bilancio 2020

Diritto e parità di retribuzione alle donne. L’Italia bocciata dal Comitato europeo dei diritti sociali insieme ad altri 14 paesi

Diritto e parità di retribuzione alle donne. L’Italia bocciata dal Comitato europeo dei diritti sociali insieme ad altri 14 paesi

Il CEDS ha riscontrato violazioni del diritto alla parità di retribuzione e del diritto alle pari opportunità sul luogo di lavoro in 14 dei 15 paesi. L’Italia è tra i paesi ai quali si contesta la violazione.

Italia settima al mondo per migliori Università

Italia settima al mondo per migliori Università

La QS World University Rankings posiziona le università italiane nel ranking tra i migliori atenei del mondo. L’Italia si conferma un centro di assoluta eccellenza per gli studi avanzati e la qualità della didattica

App Immuni. Dal 2 giugno disponibile sugli store Apple e Google

App Immuni. Dal 2 giugno disponibile sugli store Apple e Google

Il supporto tecnologico si affianca alle iniziative messe in campo dal Governo per limitare la diffusione del virus Covid-19. L’applicazione è stata sviluppata nel rispetto della normativa italiana ed europea sulla tutela della privacy, e nasce dalla collaborazione tra presidenza del Consiglio dei ministri, ministro della salute e ministro per l’innovazione tecnologica.

Terzo rapporto Inail. Oltre 43mila le infezioni Covid di origine professionale

Terzo rapporto Inail. Oltre 43mila le infezioni Covid di origine professionale

Il terzo rapporto Inail dimostra che i contagi da coronavirus di origine professionale tra fine febbraio e 15 maggio sono più di 43mila.

Focus su Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia

Focus su Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia

Ultimo aggiornamento in base al Decreto del Consiglio dei ministri del 17 maggio 2020 su spostamenti da e per l’estero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: